trulli
motore di ricerca
Via Estramurale a Levante n.162, Putignano.
tel.     fax   Scrivi al nostro indirizzo di posta elettronica

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

ultima modifica: Anna Rizzi07/08/2018

Mozzarella DOP: Emiliano in visita a Gioia del Colle

notizia pubblicata in data : martedì 07 agosto 2018

Mozzarella DOP: Emiliano in visita a Gioia del Colle
Dopo la alla chiusura da parte del Tar Lazio della vertenza sul riconoscimento DOP per la Mozzarella di Gioia del Colle, che ha rigettato le osservazioni della Regione Campania, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, ha incontrato i produttori dei caseifici consorziati della DOP . "Abbiamo due prodotti diversi che possono solo aiutarsi e non certo danneggiarsi reciprocamente. La mozzarella di bufala campana è una cosa che tutti apprezzano, anche qui in Puglia, la mozzarella bovina di Gioia del Colle, pugliese è tutt'altro prodotto. Entrambe però potrebbero in qualche maniera aiutarsi vicendevolmente, perché non sono in concorrenza. Oggi ho voluto incontrare i produttori principali proprio per aumentare il nostro lavoro in sinergia. Chi lavora in queste aziende può progettare famiglie, può progettare il futuro, può progettare investimenti. Il lavoro deve essere sempre una cosa che aiuta la comunità e qui a Gioia del Colle la cultura del lavoro è proprio così". Lo ha detto, appunto, il Presidente Michele Emiliano in visita a Gioia del Colle presso il Caseificio Capurso lo scorso 6 agosto,incontrando rappresentanti dei caseifici consorziati della DOP a pochi giorni dalla chiusura da parte del Tar Lazio della vertenza sul riconoscimento DOP per la mozzarella. "La Regione ha sostenuto i produttori dal punto di vista politico nel corso di questa vertenza, non potendo farlo dal punto di vista giudiziario. Lo abbiamo fatto in maniera molto forte, siamo stati presenti sul territorio e, soprattutto, ho cercato di ammorbidire i toni. Alle volte in una causa è più importante il contorno che la memoria difensiva, e qui il contorno la Regione Puglia lo ha gestito in maniera decisa. Adesso bisogna mediare perché dividersi non ha nessun senso. Alle volte dal sistema produttivo può arrivare un'istanza alla politica per tutelare una produzione locale, ma la politica deve avere la forza di comprendere che il sistema produttivo meridionale deve unirsi e non dividersi. A questo stiamo mirando: noi vogliamo creare una collaborazione produttiva con la Campania. Mi piacerebbe moltissimo un incontro a mezza strada tra me e il Presidente della Regione Campania con i produttori delle due DOP che si incontrano e cominciano a collaborare scambiandosi numeri dei potenziali clienti perché l'uno deve vendere un prodotto diverso dall'altro e quindi possiamo vendere tutti e due i prodotti ai clienti di entrambi perché non sono in concorrenza tra di loro. Se entriamo in questa logica possiamo fare un buon lavoro". Stefano Genco, presidente del Gal dei Trulli e di Barsento ha strappato una promessa dal presidente Emiliano il quale ha dichiarato che penserà a stretto giro con Puglia Promozione alla possibilità di pubblicizzare la mozzarella insieme alla Regione Puglia. Si tratterebbe di un binomio importante che oltre al mercato agroalimentare aiuterebbe il turismo enogastronomico “Perché il turismo e il cibo – ha concluso Emiliano – si vendono insieme e lo abbiamo capito bene”.
Risultato
  • 4
(16 valutazioni)
GAL Terra dei Trulli e di Barsento

Indirizzo : Via Estramurale a Levante n.162, Putignano (Ba)
telefono :
fax.
PEC galtrulli-barsento@pec.it
e-mail: segreteria@galtrulli-barsento.it
P.IVA  06004460728
immagine_sfondo
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2013